Attacco al 51

Da BitcoinWiki.
(Reindirizzamento da Attacco al 51%)

Questa è la versione approvata di questa pagina, oltre ad essere la più recente.
attacco crypto 51

51% attacco è un termine che significa che un attaccante ha accumulato più potenza di calcolo nelle sue mani di tutti gli altri membri della rete combinata: una sorta di interesse di controllo della generazione di energia.

Conseguenze dell'attacco del 51%[modifica]

51% attacco la vulnerabilità è una sorta di malattia di cryptocuurency e una malattia terminale a quello. Quando una nuova cryptocurrency non si fida della sua rete, la sua potenza è scarsa, in modo che la potenza per un attacco possa essere accumulata facilmente. Naturalmente non c'è guadagno economico da ottenere in questa fase, ma un aggressore potrebbe, per esempio "uccidere" un concorrente in ascesa.

Un altro modo possibile di applicazione è un attacco alla valuta già commercialmente riuscita per il profitto. Tuttavia questo caso implica che la moneta è commercialmente estratta dai membri della rete che utilizzano il loro potere di calcolo per la generazione di monete care. Nel caso di una moneta di successo questo significa che la potenza totale della rete è enorme, in quanto c'è un numero enorme di persone che sono impegnati nel processo minerario. Così un attacco del 51% diventa difficile da condurre.

Pertanto, l'attacco del 51% è uno strumento di una selezione naturale di tipo che separa le monete con alto potenziale da tutte le altre nelle prime fasi dell'esistenza di thei. Allo stesso tempo potrebbe presentare un problema in futuro, quando le miniere commerciali cesseranno. Ogni quattro anni la ricompensa per un blocco viene dimezzata. Ora questa ricompensa è di 25 BTC per blocco e alla fine del 2016 scenderà a 12,5. Prima o poi questo numero diventerà inferiore agli sforzi spesi per la generazione di blocchi. Le persone più basse che si occupano di miniere significa una minore potenza di rete combinata significa una maggiore applicabilità del 51% di attacco.

La vulnerabilità all'attacco del 51% è una sorta di malattia dei bambini di crittocurrency, e la malattia è mortale. Quando la fiducia nella nuova moneta è piccola, la capacità di generazione è ancora trascurabile, è possibile raccogliere facilmente le forze necessarie per l'attacco. Naturalmente, nessun vantaggio commerciale in questa fase non può essere ottenuto, ma si può, per esempio, "uccidere un concorrente."Un altro scenario è un attacco a una valuta di successo commerciale per il profitto. Tuttavia, in questo caso, la moneta prevede l'estrazione commerciale — i suoi utenti usano il loro potere per generare le monete ambite. In una moneta di successo, questo fenomeno è enorme, la capacità di generazione totale è enorme. E, quindi, l'attacco del 51% diventa intrattabile. Così, il 51% di attacco effettua una sorta di selezione naturale di cryptocurrencies nelle prime fasi di sviluppo — solo i forti sopravvivono.

Tuttavia, può anche essere un problema in futuro, quando le attività minerarie commerciali cesseranno. Ogni 4 anni nella rete sta dimezzando i premi per il blocco. Quindi, più vicino alla fine del 2012, il premio sarà di 25 PTS, e circa entro la fine del 2016 già 12,5 PTS. Prima o poi, questa cifra sarà inferiore allo sforzo speso per la generazione di blocchi. Meno persone sono coinvolte nella generazione, meno la capacità della rete, più probabile è l'attacco 51%. Si scopre che tutti sono interessati alla continuazione della rete, ma nessuno vuole generare blocchi gratis. Lo scenario classico di"tragedy of the Commons".

51% attacco e Bitcoin[modifica]

Che cos'è un Tutorial di attacco del 51% - Bitcoin

Quindi mettiti al posto di un aggressore che voleva prendere il controllo del blockchain. Lascia che riesca a dividere la catena nel modo sopra indicato. Uno dei rami formati che controlla, come fare in modo che la rete scartasse l'altro? Ciò richiede che la complessità aggregata dei blocchi in quel ramo sia maggiore della vera complessità. In pratica, ciò significa che l'attaccante deve avere più potenza del resto della rete, una sorta di "pacchetto di controllo" della capacità di generazione. Da qui il nome "attacco del 51%". Cosa ottiene un ladro in caso di fortuna? Controllo dell'intera rete, non più o meno. La capacità di effettuare qualsiasi transazione a sua discrezione. E ' chiaro che significa la morte della moneta.

Questo tipo di attacco può anche avere luogo in rete Bitcoin, se per esempio qualcuno comprerà un intero lotto di ASICs BFL e li commit tutti ad un attacco. Anche se non ci saranno profitti. L'intero Bitcoin capitalizzazione è di circa 5,5 miliardi di dollari al momento. Se qualcuno inizia a ritirarli subito il loro prezzo scenderà in un ordine di grandezza o due. Ora basta confrontare questo con il prezzo di acquisto delle attrezzature necessarie per un tale attacco. Molto probabilmente l'aggressore sarà un produttore di attrezzature [minerarie]] e non un acquirente. Cosa c'è di più redditizio alla fine: far saltare in aria una miniera d'oro e ottenere il 10% di tutto l'oro nel processo o vendere continuamente pale ai cercatori per diversi anni? Quasi certamente e'la seconda.

C'è anche una possibilità sognante di apparire di nuovi tipi di apparecchiature informatiche, per esempio i computer quantistici. Anche se in questo caso Bitcoin il calo dei prezzi sarà l'ultimo dei nostri problemi. In questo scenario la resistenza crittografica sarà persa dalla maggior parte degli attuali sistemi di crittografia, inclusi quelli utilizzati dai governi e dalle banche.

Tutto questo non significa tuttavia che un attacco del 51% a Bitcoin o persino a Litecoin sia teoricamente impossibile.

Soluzione[modifica]

La vulnerabilità è fondamentale, derivante dall'architettura delle crittocurrenze bitcoin. Ciò significa che apportando alcune modifiche al processo di generazione dei blocchi e confermando le transazioni, può essere eliminato. Un esempio di come ciò possa essere fatto, dimostra la recente introduzione della moneta di PPCoin. Essa attua il principio della prova della posta invece che il principio della prova del lavoro standard. Il suo significato è che la probabilità di generare un blocco non è influenzata dalla potenza di generazione, ma dal numero di monete che il minatore ha già. Cioè, per generare il 51% o più delle unità deve avere il 51% delle monete, il che rende l'attaccante il membro più ferito della rete. Quindi, l'hacking commerciale è completamente escluso, e distruttivo diventa difficile e costoso, Tuttavia, la tecnologia è molto controversa e comporta Altri pericoli, come la possibilità di monopolizzare il processo di transazione da parte di uno dei principali detentori di fondi. In altre parole, risulta che lo stesso emittente-la Banca Centrale, distribuendo volontariamente la moneta nell'economia. A rigor di termini, PPC utilizza contemporaneamente tecnologie ibride e prove di lavoro e prove di gioco. Un sistema di questo tipo deve essere testato nel tempo, poiché la rimozione di un problema può dar luogo a una dozzina di altri.

Questa vulnerabilità fa parte della vita di tutti coloro che sono coinvolti in varie cryptocurrencies. Inoltre, questa è una causa molto probabile di morte della giovane valuta "standard design", che non ha meccanismi di protezione supplementari. Inoltre, questo problema è fondamentale e non scomparirà. La notte è un incubo o una minaccia fantasma - ognuno decide per se stesso.

Vedere anche su BitcoinWiki[modifica]