Cartella Dati

Da BitcoinWiki.
Questa è la versione approvata di questa pagina, oltre ad essere la più recente.


Cartella Dati — è la località di dati di Bitcoin che vengono memorizzati, compreso il file di dati di portafoglio.

Posizione Predefinita[modifica]

Windows[modifica]

Start -> Run (o premi WinKey+R) e scrivi:

%APPDATA%\Bitcoin

La cartella dati di Bitcoin si aprirà. Per la maggior parte degli utenti, queste sono le seguenti località:

C:\Documents and Settings\YourUserName\Application data\Bitcoin (XP)
C:\Users\YourUserName\Appdata\Roaming\Bitcoin (Vista and 7)

"AppData" e "Application data" sono nascosti di default.

È anche possibile memorizzare i file di dati di Bitcoin in qualsiasi altra unità o cartella.

Se avete già scaricato i dati, dovrete spostare i dati nella nuova cartella. Se si desidera conservare in D:\BitcoinData quindi fare clic su "Properties " di una scorciatoia per bitcoin-qt.exe e add-datadir=D:\BitcoinData alla fine come esempio:

"C:\Program Files (x86)\Bitcoin\bitcoin-qt.exe" -datadir=d:\BitcoinData

Linux[modifica]

Bitcoin metterà automaticamente i suoi dati qui:

~/.bitcoin/

È necessario fare un "ls - a" per vedere la cartella che iniziano con un punto.

Se non è cosi, puoi fare una ricerca come questa:

find / -name wallet.dat -print 2>/dev/null

Mac[modifica]

Bitcoin metterà automaticamente i suoi dati qui:

~/Library/Application Support/Bitcoin/
Contenuti della Cartella 

File[modifica]

Una discrizione di questi è su files.md nella documentazione di Bitcoin Core.

  • .lock
    • File blocco di cartella dati di Bitcoin
  • bitcoin.conf [opzionale]
  • blkxxxx.dat [Versions prior to v0.8.0]
    • Informazioni sull'indicizzazione utilizzate con blkxxxx.dat
  • __db.xxx
    • è usato da BDB
  • db.log
  • debug.log
    • Il file di registro verboso di Bitcoin. Tagliato automaticamente di tanto in tanto.
  • wallet.dat
    • Memorizzazione di chiavi, transazioni, metadati e opzioni. Assicurarsi di fare backup di questo file. Questo contiene le chiavi necessarie per spendere i vostri bitcoin.
  • addr.dat [Versioni precedenti v0.7.0]
    • Memorizzazione degli indirizzi ip per facilitare la riconnessione
  • peers.dat [Versioni v0.7.0 e dopo]
    • Memorizzazione delle informazioni peer per facilitare la riconnessione. Questo file utilizza un formato di file bitcoin specifico, non collegato a nessun database [1].
  • fee_estimates.dat [Versions v0.10.0 and later]
    • Statistiche utilizzate per stimare le tariffe e le priorità. Salvato poco prima dello spegnimento del programma e letto all'avvio.

I dati, l'indice e i file di registro sono utilizzati da Oracle Berkeley DB, tha incorporato i dati chiave / valore che Bitcoin usa.

Sottodirectory Database[modifica]

Contiene i file di journaling BDB

Sottoderectory testnet3[modifica]

Contiene le versioni di testnet di questi file (se in esecuzione con testnet)

Sottoderectory dei Blocchi[modifica]

[v0. 8 e oltre] contiene i dati di blockchain

  • blk*.dat
    • Sono necessari solo per rileggere le transazioni mancanti in un portafoglio, riorganizzarsi in una parte diversa della catena, e servire i dati del blocco ad altri nodi che stanno sincronizzando.
  • blocks/index subdirectory
    • [v0.8 e oltre] Un database di Livelldb che contiene metadati su tutti i blocchi conosciuti, e dove trovarli su disco. Senza questo, trovare un blocco sarebbe molto lento.

Sottoderectory di Chainstate[modifica]

[v0. 8 e oltre] un database di LevelDB con una rappresentazione compatta di tutte le uscite di transazione attualmente non utilizzate e alcuni metadati sulle transazioni da cui provengono. I dati qui sono necessari per la convalida di nuovi blocchi e transazioni in entrata. In teoria può essere ricostruito dai dati del Blocco (vedere l'opzione linea di comando-reindex), ma ci vuole un pò di tempo. Senza di esso, si potrebbe ancora teoricamente fare la convalida, ma significherebbe una scansione completa attraverso i blocchi (7 GB a partire da maggio 2013) Per ogni output che viene speso.

Trasferibilità[modifica]

I file di database nella cartella dei "blocchi" e "chainstate" sono multipiattaforma e possono essere copiati tra diverse installazioni. Questi file, conosciuti collettivamente come "blocco di database" di un nodo, rappresentano tutte le informazioni scaricate da un nodo durante il processo di sincronizzazione. In altre parole, se si copia il database di blocco dell'installazione A nell'installazione B, l'installazione B avrà la stessa percentuale di sincronizzazione dell'installazione A. Questo è di solito molto più veloce che fare il normale sincronismo iniziale di nuovo. Tuttavia, quando si Copia il database di qualcuno in questo modo, si sta fidando di loro assolutamente. Bitcoin Core tratta i suoi file di database di blocchi come 100% accurato e affidabile, mentre durante la sincronizzazione iniziale normale tratta ogni blocco offerto da un peer come non valido fino a prova contraria. Se un attaccante è in grado di modificare i file di database dei blocchi, allora possono fare ogni sorta di cose malvagie che potrebbero causare la perdita di Bitcoin. Pertanto, si dovrebbe copiare i database dei blocchi solo dalle installazioni di Bitcoin sotto il vostro controllo personale, e solo su una connessione sicura.

Ogni nodo ha un database di blocchi unico, e tutti i file sono altamente connessi. Quindi, se si copiano solo alcuni file da "blocchi" di un'installazione o "chainstate" cartella in un'altra installazione, questo quasi certamente causerà il secondo nodo di crash o rimanere bloccati in qualche punto casuale in futuro. Se si desidera copiare un database di blocchi da un'installazione all'altra, è necessario eliminare il vecchio database e copiare tutti i file in una sola volta. Entrambi i nodi devono essere disattivati mentre copiano.

Solo il file con il numero più alto nella cartella "blocchi" è mai scritto a. I file precedenti non cambieranno mai. Inoltre, quando questi blk*.i file dat sono accessibili, di solito sono accessibili in modo altamente sequenziale. Pertanto, è possibile connettere la cartella "blocchi" o un sottoinsieme del blk*.file dat individualmente su un disco di memorizzazione magnetica senza perdite di prestazioni (vedi suddivisione della cartella dati), e se due installazioni iniziano con database di blocchi identici (a causa della copia descritta in precedenza), le successive fasi di rsync saranno molto efficienti.

Spostamento della cartella dati di base Bitcoin[modifica]

Bitcoin Core funziona come nodo di rete completo e mantiene una copia locale della catena di blocchi. Questa indipendenza dei dati migliora la privacy e la sicurezza del portafoglio. A differenza di alcuni portafogli SPV che fanno trapelare indirizzi ai pari, Bitcoin Core memorizza tutte le transazioni localmente.

Con l'accesso locale alla serie completa di intestazioni e transazioni, Bitcoin Core può utilizzare la verifica completa per dire quando i pari mentono sui pagamenti.

Portafoglio Back up[modifica]

Anche se le procedure qui descritte sono state testate diverse volte. Per proteggerti dalla perdita di fondi, fai subito un backup del tuo portafoglio. Avviare il Core Bitcoin e selezionare L'opzione File -> Backup Wallet.... Dopo che il backup è stato salvato, uscire dal nucleo Bitcoin.

Trova la cartella predefinita dei dati[modifica]

Se la cartella dei dati contiene già una catena di blocchi completa e portagoflio, è meglio spostarla piuttosto che partire da zero. Il primo passo è trovare la cartella dei dati di default. Mac, Windows e Linux versione di Bitcoin Core ogni memorizzare i dati in una posizione diversa. La procedura descritta qui userà un browser grafico per trovarlo.

Su Windows 7, iniziare cliccando sul menu Windows. Poi fare clic sul nome utente dal menu di destra. L'esploratore di Windows dovrebbe mostrare una cartella contenente altre cartelle come contatti e Desktop. Un'altra cartella, AppData è nascosta per default. Può essere visualizzato selezionando il menu Organize -> Foldet e Search options menu. Dalla scheda Visualizza, fare clic sull'opzione 'Show hidden files, folder, e drives', quindi fare clic su 'OK'.

Change Bitcoin Core Data Directory

Windows Explorer dovrebbe ora mostrare una cartella AppData. Doppio click. Quindi entrare nella cartella Roaming, dove è contenuta la cartella Bitcoin.

Change Bitcoin Core Data Directory

Copia la Cartella Dati di Bitcoin[modifica]

Dopo aver trovato la cartella di default dei dati, ora possiamo copiarla. Assicurati che il nucleo Bitcoin sia stato chiuso e non sia piu ' in funzione. Il software di tanto in tanto impiega un minuto o due per uscire completamente.

Inizia rinominando la cartella dei dati di Bitcoin Core. Usa il nome bitcoin-backup. Non spostare la cartella rinominata. Questo consente il recupero della cartella dati originale in caso qualcosa vada storto. Per recuperare l'originale, ripristinare il nome originale della cartella bitcoin-backup (Bitcoin o .bitcoin).

Se preferisci non cambiare la cartella di default dei dati, potresti essere in grado di usare l'approccio alternativo descritto di seguito.

Successivamente copiare la cartella dati bitcoin rinominata in una destinazione a scelta. Questo può essere lo stesso disco rigido, un disco rigido esterno, o un supporto rimovibile come unità USB o scheda SD. I dati di copia possono richiedere solo pochi minuti o un paio d'ore, a seconda di quanto è aggiornata la copia della catena del blocco e della velocità dell'hardware.

Ora è possibile rinominare la cartella copiata. Ad esempio, potrebbe essere comodo usare il nome Bitcoin.

Vedere Anche[modifica]

  • Ultraprune merged in mainline